Rinascita Fano, peccati di gioventù per il Montegiorgio

SERIE D – La doppietta di Broso ribalta i fermani, rosso per Diop

Il Fano si impone a Montegiorgio interrompendo la sua striscia negativa e contemporaneamente anche il filotto di risultati positivi dei padroni di casa che durava da quattro partite. Dieci minuti fatali nella ripresa costano ai ragazzi di mister Baldassari il vantaggio maturato nel primo tempo con la rete messa a segno da Tenkorang.

Reduce dal punto esterno di Termoli di sette giorni fa, il team rossoblù sostituisce lo squalificato Morganti con Del Rosso. A centrocampo Santoro prende il posto di Monza, in avanti è proprio Tenkorang a guadagnarsi una chance dal primo minuto in luogo di Antichi. Assente Perpepaj. Scelte obbligate in casa Fano, dove, sempre orfani di bomber Padovani, perso Nappo per squalifica e con un Capezzani non al meglio, mister Mosconi ridisegna la squadra affidando a Zingaretti il ruolo di play. Poche emozioni nella prima frazione, che i padroni di casa riescono a sbloccare grazie ad un guizzo del proprio numero 10, lesto ad insaccare dopo otto minuti battendo Pizzini. Gara totalmente in controllo per tutta la frazione da parte del Montegiorgio.

Nella ripresa ecco i dieci minuti fatali che ribaltano l’incontro. Al 18’ Del Rosso atterra Serges in area. Calcio di rigore e Broso che dal dischetto porta il punteggio sull’1–1. Pochi giri di lancette dopo il Montegiorgio rimane in inferiorità numerica: cartellino rosso per Diop per un fallo da ultimo uomo. La doccia fredda si completa al 26′, quando, sul filo del fuorigioco, lo stesso Broso anticipa tutti e infila Forconesi per il vantaggio granata. Negli ultimi minuti, mentre il Fano si rende pericoloso in contropiede in due frangenti con Niang, i locali provano a spingere a testa bassa, ma senza la necessaria lucidità e dopo 6’ di recupero la gara si chiude con il ritorno al successo da parte dei granata e la prima battuta d’arresto dell’era Baldassari per il Montegiorgio.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche
 
 
 
 
 
 

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS