Recanatese-Siena su Sky, Pagliari: “Sarà dura, sblocchiamoci in attacco”

SERIE C – Il tecnico giallorosso alla vigilia del match dell’Helvia Recina, fischio d’inizio alle 14.30

La Recanatese si fa bella e pronta a farsi notare sui canali di Sky per la prima diretta integrale della formazione giallorossa che domani alle 14.30 all’Helvia Recina sfiderà il Siena di Paloschi. L’ultimo tocco lo darà mister Pagliari che dovrà mandare in campo la miglior formazione possibile per poter tenere testa alla corazzata bianconera: “Veniamo da belle prestazioni, ma ci è mancata la giusta concretezza. Nelle sfide contro Lucchese e Pontedera se c’era una squadra che doveva vincere quella era la Recanatese. Ma se il gol non arriva di certo non si può vincere. Sfidiamo un Siena costruito per vincere il campionato, sarà dura così come ogni altra partita, ma ho visto una Recanatese che sta molto bene dobbiamo solo sbloccarci davanti e vincere quanto prima”.

Si sfidano il peggior attacco, quella della Recanatese con appena tre gol subiti. Tre invece sono le reti incassate dal Siena che vanta la miglior difesa del campionato. I numeri però lasciano il tempo che trovano, sarà il rettangolo verde dell’Helvia Recina a parlare per tutti. Pagliari le sta provando davvero tutte per poter acciuffare la prima vittoria. A Pontedera la squadra si era presentata con un inedito 4-4-2 mutato in corso d’opera con i cambi. E contro il Siena che Recanatese dovremo aspettarci? “Lo scorso anno non bisognava cambiare niente, vincevamo e tutto andava bene. Ora però se le cose non vanno come dovrebbero è normale provare soluzioni diverse”.

I rebus più importanti riguardano il centrocampo, ma soprattutto l’attacco. L’unica certezza sarà l’assenza di Giampaolo, out per una decina di giorni dopo l’infortunio rimediato a inizio gara contro il Pontedera. Scelte obbligate in attacco anche a mister Pagliuca dove gli unici a disposizione sono Disanto e Paloschi e alle loro spalle agirà sulla trequarti Buglio.

 

 

 

Michele Raffa
Author: Michele Raffa

Potrebbe interessarti anche
 
 
 
 
 
 

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS