Rapina nella villa di De Cecco: moglie marchigiana e figlia di 5 anni in ostaggio

Irruzione armata nell’abitazione

Momenti di terrore ieri sera (23 gennaio) per Saturnino De Cecco, detto Nino, figlio di Filippo Giovanni De Cecco, fondatore dell’impero dell’omonimo impero della pasta di Fara San Martino, in provincia di Chieti.

L’imprenditore, che continua a portare avanti il business di famiglia, è stato sorpreso ieri da quattro rapinatori armati che hanno fatto irruzione nella sua villa a Montesilvano (PE). Due di loro hanno preso in ostaggio la moglie, Sheila D’Isidori di San Benedetto del Tronto, e la figlia di 5 anni dell’uomo, che stavano rientrando in casa verso le 21. Una volta chiuse le due in cucina, i malviventi hanno costretto De Cecco, che si trovava già in casa, ad aprire la cassaforte. La banda di ladri ha trafugato orologi, gioielli e una pistola legalmente detenuta e sono scappati a bordo di un’Audi rubata; ad attenderli fuori, infatti, c’era un quinto uomo. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Montesilvano.

Nessuna violenza, riporta Il Messaggero. Stando alle prime informazioni si tratterebbe di una banda di persone dell’Est. Un colpo da professionisti, preparato nei minimi particolari studiando le abitudini della famiglia.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche
 
 
 
 
 
 

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS