“Osimana sorpresa piacevole, i bomber Minella e Titone in formissima”

ECCELLENZA – L’analisi del noto dirigente Claudio Cicchi dopo l’ultimo turno

Dopo quattro giornate in Eccellenza troviamo in testa alla classifica una neopromossa, l’Osimana, che nell’ultimo ha battuto per 3 a 1 la Maceratese. Ed è questa l’analisi dell’esperto dirigente Claudio Cicchi: “La Maceratese nei primi 30 minuti di gioco ha giocato davvero alla grande andando in vantaggio con Bugaro, ma la gioia dei biancorossi durava pochi dato che subito dopo pareggiava i conti Bambozzi su rigore. Nella ripresa non c’è stata più storia e l’Osimana con un micidiale 1-2 di Pasquini (imprendibile per i difensori biancorossi) e ancora Bambozzi, sempre su rigore, chiudevano i conti. L’Osimana è la sorpresa più piacevole di questo avvio di stagione. Roberto Mobili si conferma tecnico di assoluto valore. La Maceratese, che ha giocato l’ultima mezz’ora di gioco in dieci (espulso Strano), pur trascinata dai moltissimi tifosi sugli spalti del Diana, non ha saputo gestire il vantaggio subendo il ritorno dei giallorossi di Mobili, sicuramente più affamati. Una resa inspiegabile dato il valore della squadra di Trillini! Ma l’Osimana ci ha messo indubbiamente più cattiveria. Trillini nella ripresa le ha provate tutte ma è come se i due gol incassati nei primi dieci avessero tagliato le gambe a Tortelli e compagni. E’ vero mancava Loviso, il faro della squadra, ma anche lamentava alcune assenze di rilievo. Quest’anno a Macerata, grazie al Presidente Crocioni, si è ricreato un grande entusiasmo e spetta ora alla squadra ripagare la fiducia della società! Domenica la Maceratese incontra il fortissimo Atletico Ascoli dell’ex Giandomenico. Un appuntamento da non perdere”.

A proposito dell’Atletico Ascoli, c’è da rilevare l’importante vittoria degli ascolani nel big-match con la Forsempronese. “E’stato un euro gol di Marini, a dieci minuti dal termine, a decidere le sorti di questa partita piuttosto equilibrata. L’Atletico Ascoli era andato in vantaggio con il bomber Minnozzi, che poi è dovuto uscire per infortunio, ma il Fossombrone nei primi minuti della ripresa riacciuffava il pari con Del Sante. Due squadre, tra le più accreditate al successo finale, che non si sono risparmiate per superarsi. Nel primo tempo splendida la prova di Gabrielli e compagni, mentre nel secondo tempo la Forsempronese ha tenuto meglio il campo con l’unico torto forse di non cercare, dopo il gol del pareggio, di chiudere i conti. Ma l’Atletico Ascoli ha reagito da par suo portando in porto un risultato che dà morale e fiducia”.

Il Valdichienti ha battuto nettamente L’Atletico Gallo per 4 a 1. “Un poker firmato da Minella (doppietta), Triana e Di Molfetta mentre per gli ospiti è andato in rete Torrlli. Terza vittoria consecutiva della squadra di Bolzan che può contare su un Minella in grande forma. Ma tutta la squadra è piaciuta per il gioco espresso in campo – afferma Cicchi – Il Valdichienti non si nasconde, è davvero un’ottima squadra ben guidata dal tecnico argentino. L’Atletico Gallo ha giocato al di sotto delle sue possibilità”.

Grossa sorpresa a Colli del Tronto dove il Chiesanuova ha vinto di misura con un gol di Mongiello. “E’ stata una disattenzione del portiere Castelletti a regalare la gioia del gol al bravo ed esperto Mongiello. L’unica di tutta la gara, dominata dagli uomini di Stallone a cui è mancato un pizzico di fortuna. Una battuta d’arresto che premia oltremisura il Chiesanuova e penalizza fortemente l’Atletico Azzurra Colli. Stallone può essere soddisfatto del gioco ma certamente non del risultato mentre Giacometti esce da questo confronto consapevole di avere una squadra di tutto rispetto”.

La Sangiustese non si ferma più. “E’ stato il solito Titone con una doppietta a regalare il primo successo interno alla squadra di Possanzini. Quel Titone che stava per andare proprio al P.S.Elpidio prima di firmare con la Sangiustese. Per la squadra di Palladini aveva momentaneamente pareggiato Bruni. Il vero protagonista della gara è stato Titone che oltre alla doppietta ha colpito una traversa. P.S.Elpidio dopo 4 giornate ancora a secco ma siamo convinti, conoscendo la bravura di Palladini, che la squadra si riprenderà. La Sangiustese può recitare un ruolo di primo piano in questo campionato”.

Pari e patta (1-1) tra Montefano e Jesina. “Il Montefano ha sbloccato la gara con Bonacci, ma ha avuto il torto di non chiudere la partita fallendo diverse occasioni da rete. Nella ripresa la Jesina, dopo aver ristabilito le distanze con Garofoli, ha fallito in zona Cesarini una clamorosa occasione con Latino. Ma il pareggio tutto sommato è giusto”.

Sorprendente pareggio per 2 a 2 del Marina a Fabriano. “E’ successo tutto negli ultimi 15 minuti di gioco. Primo tempo nessuna emozione. Sbloccava Montagnoli al 31’ della ripresa. Sulle ali dell’entusiasmo raddoppiava dopo quattro minuti Mengali. Ma sul 2 a 0 il Fabriano Cerreto tirava i remi in barca il Marina con due bei gol di Vinacri e Nacciarriti è riuscito a riequilibrare il risultato quando nessuno più ci sperava. Un’occasione sprecata dai cartai per salire al comando della classifica. Primo punto in classifica per il Marina”.

Il Castelfidardo subisce la quarta sconfitta di fila per 2 a 0 ad Urbino. “Non finisce di stupire la squadra di Ceccarini che con Fioielli e Nisi ha avuto ragione di un Castelfidardo volitivo ma poco incisivo. Meritato il successo dell’Urbino che vola in seconda posizione. Giuliodori avrà molto da lavorare, il Castelfidardo ha fatto ben poco per strappare un risultato positivo”.

Michele Raffa
Author: Michele Raffa

Potrebbe interessarti anche
 
 
 
 
 
 

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS