Osimana solidissima, brillano Valdichienti e Atletico Ascoli: tre squadre in coda a zero

IL PUNTO SULL’ECCELLENZA – Fabriano e Fossombrone in vetta con merito, Maceratese rischia campionato non esaltante

E’ andata in archivio la terza giornata del torneo di Eccellenza ed è già tempo di fare qualche bilancio. In vetta troviamo un terzetto particolarmente attrezzano e non è escluso che tutte e tre possano ambire al primato fino alla fine. Parliamo di Fabriano, Osimana e Forsempronese. Possiamo anche dire che l’Osimana ieri sera poteva trovarsi sola in vetta ma contro il Gallo i legni (due, entrambi di Bambozzi) e imprecisione sotto porta (oltre all’assenza di Nunez) hanno fatto la differenza. Il team di Mobili però basa la propria forza sulla solidità difensiva (0 reti subite) e questo potrebbe essere decisivo.
Bene, anzi benissimo Fabriano e Fossombrone che dimostrano settimana dopo settimana di meritare le primissime posizioni. Entrambe partite senza troppa pressione sono senza dubbio team capaci di rimanere in alto fino al termine.

Luca Patrizi, baluardo difensivo dell’Osimana

Dietro a questo terzetto ecco un altro gruppetto di tre squadre molto interessanti. Valdichienti, Urbino e Colli. I ragazzi di Bolzan sono reduci da due blitz convincenti e con il reparto offensivo a disposizione (Triana, Minella, Palmieri) possono realmente essere pericolosissimi. Colli cade a Jesi ma resta team di spessore e che sicuramente potrà ambire alla zona sinistra della graduatoria. La sorpresa forse è rappresentata dall’Urbino che sbanca Chiesanuova e si inserisce in zona playoff. Raccoglie il primo successo l’Atletico Ascoli, squadra costruita con un organico di grande spessore e che ambisce senza mezzi termini al salto di categoria. Minnozzi e soci vincono a Marina e vanno a -2 dalla vetta. A quota 4 poi troviamo Gallo, Sangiustese, Chiesanuova, Maceratese e Jesina. Il team di Mariotti (out Muratori e Belkaid) tiene duro contro un’ottima Osimana mentre biancorossi e rossoblu chiudono in parità: Maceratese spinta dai propri tifosi ma che fino ad oggi non riesce a brillare e c’è il rischio di un campionato non esaltante.

La Jesina vince e convince contro Colli e risale in classifica: sicuramente il team leoncello è costruito per la vetta e l’obiettivo è il salto di categoria.
In coda chiude un terzetto che al momento dimostra di avere meno degli altri: Marina, Castelfidardo e Porto Sant’Elpidio. Tutte a 0 dopo tre gare.
Castelfidardo troppo giovane per poter competere in questo torneo ad armi pari con tutti. Porto Sant’Elpidio che sembra destinato a torneo di grande sofferenza con la rosa a disposizione così come il Marina dovrà cercare a tutti i costi la salvezza con le unghie e denti.

Insomma, un gran bel torneo quello dell’Eccellenza marchigiana.

Andrea Busiello
Author: Andrea Busiello

Potrebbe interessarti anche
 
 
 
 
 
 

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS