Mancava Spagnoli, ma non si è visto

SERIE C – Colavitto parla dopo la vittoria contro l’Alessandria, con il Del Conero che torna ad essere fortino

Mancava Spagnoli, ma non si è visto. Senza il suo bomber, autore di 9 reti, l’Ancona ha espresso comunque un potenziale offensivo notevole calando il tris e spazzando via l’Alessandria con una prestazione convincente. “La squadra mi è piaciuta molto, almeno fino al secondo gol. I ragazzi ci tenevano tanto a tornare alla vittoria in un momento di difficoltà per dedicarla ad Alberto. Stiamo parlando di un attaccante dalle caratteristiche particolari che quest’anno grazie a tutte le componenti è sbocciato. Mi dispiace tantissimo per l’infortunio, ma sono convinto che lo ritroveremo tra qualche settimana con tutta la voglia di far parlare di sé”.

Si è espresso così al termine del match vinto per 3-0 Gianluca Colavitto che ha azzeccato la mossa D’Eramo, avanzato da mezzala a esterno offensivo, e subito a segno. “Non avevo dubbi che in quella posizione avrebbe inciso. Michael è un ragazzo intelligente che sa fare più ruoli e sono contento di averlo. Mi fa piacere che proprio lui abbia segnato e sbloccato la partita. Allo stesso tempo va segnalata la prestazione di Simonetti, giovane sempre applicato e sempre sul pezzo che definisco scherzosamente trattore”. Il Del Conero è tornato a rappresentare un fortino inespugnabile, come dimostrano i 13 punti conquistati nelle ultime 5 gare casalinghe. “I numeri hanno la loro importanza – ha concluso Colavitto – e siamo felici di avere questi numeri importanti in casa. Adesso non dobbiamo fermarci e pensare al prossimo ostacolo di Rimini, da affrontare con la giusta mentalità”.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche
 
 
 
 
 
 

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS