Ilde Spalvieri scende in campo: si candida alla presidenza del Tennis Maggioni

I soci del circolo sportivo sono chiamati a rinnovare le cariche

Ilde Spalvieri, imprenditrice formatasi negli USA e rientrata in Italia da alcuni anni, ha deciso di mettersi a disposizione della città di San Benedetto del Tronto, dove vive, proponendo la sua candidatura a consigliere presidente del Circolo Tennis Maggioni.

“Dopo 12 anni di presidenza targata Zoboletti, è auspicabile un rinnovamento anche in nome di una equa alternanza – afferma Spalvieri – che consenta una nuova visione e un miglioramento del Circolo stesso. Le parole chiave sono: inclusività, eccellenza e fruibilità.
La struttura del Maggioni, ricordiamo un circolo Tennis privato, è una eccellenza della città di San Benedetto del Tronto che nel corso degli ultimi anni ha perso un po’ di appeal diventando troppo elitaria, pertanto l’intento della nuova cordata è quello di renderlo maggiormente fruibile, allargando l’accesso ai nuovi soci applicando una intensa inclusività, la permanenza e la vivibilità del Circolo oltre l’orario di gioco, la partecipazione più attiva alla vita dell’Associazione sportiva”.

Ancora Spalvieri: “Numerose le idee che verranno messe in campo con interventi e strategie studiate ad hoc che dovrebbero essere attuati d’ora in avanti per rilanciare il circolo. Fra questi, spicca la necessità di intensificare i rapporti con le scuole, magari offrendo tessere omaggio ai ragazzi, così come la riduzione del costo delle quote campo e annuali. In aggiunta, viene anche favorita l’idea di prevedere abbonamenti per le famiglie, incrementare le iniziative sociali, riorganizzare e stimolare la partecipazione delle squadre agonistiche ed amatoriali, dedicare un’attenzione particolare al padel in continuo sviluppo, nonché dare maggiore continuità al servizio ristorazione con iniziative aggreganti, creando eventi ludici e di svago.

Nel momento in cui la gestione del Circolo Maggioni andrà a bando Spalvieri si augura che il comune ritenga opportuno inserire tra le caratteristiche delle associazioni che potranno partecipare un numero minimo di soci di almeno 500 unità e almeno delle buone pratiche relative all’efficientamento energetico, al sociale e al rispetto dell’ambiente”.

Spalvieri propone di eliminare i pagamenti in contante, di mettere a disposizione chiavette per le luci dei campi, costanti iniziative di solidarietà per il reperimento di fondi destinati ai ragazzi meno abbienti per l’avvicinamento al tennis o al padel, il miglioramento dell’accessibilità ai diversamente abili con un occhio puntato al Wheelchair Tennis che sta vivendo un periodo di evoluzione in Italia e nel mondo.

Franco Cameli
Author: Franco Cameli

Potrebbe interessarti anche
 
 
 
 
 
 

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS