Fano-Samb, è il Mosconi-day con sete di rivincita

SERIE D – Al Mancini l’allenatore aspetta i rossoblu con cui vinse l’Eccellenza. Lo scorso anno dispiacere in semifinale playoff. Parla D’Agnelli

Ennesimo derby marchigiano in Serie D, una sfida affascinante. Domenica al Mancini il Fano di mister Mosconi ospiterà la blasonatissima Samb e sarà una gara particolare anche per il tecnico tra ricordi e sete di vendetta. Mosconi, infatti, al Riviera coi rossoblu vinse un campionato d’Eccellenza nel 2014, per poi essere sollevato dall’incarico a metà dell’anno dopo in D.

Durante lo scorso campionato, Mosconi e la Samb si sono ritrovati da avversari nel girone F. E in semifinale playoff il mister con il suo Tolentino vide i rossoblu dargli un dispiacere, invertendo il fattore campo. Ora Mosconi vuole la rivincita con un Fano che ha totalizzato soltanto un punto nelle ultime tre partite. Ma per il club manager dei granata Rino d’Agnelli non ci sono assolutamente problemi. “La sconfitta di Senigallia con la Vigor ci può stare, l’abbiamo presa come un incidente di percorso, in modo intelligente e con consapevolezza – ha detto -. Ripartiamo serenamente. Ora con la Samb ci aspetta subito un altro match tosto, contro una squadra che arriva da una vittoria scacciacrisi. E’ una sfida che vogliamo vivere appieno, è in queste gare che si vede chi ha carattere e chi no. Sono appuntamenti belli da giocare e non certo da guardare”.

Sembra un invito al suo Fano a mostrare le occhi della tigre. “Mister Mosconi? Aspetta la partita tranquillamente, come tutti noi. Sappiamo che la Samb per storia, blasone e per parco giocatori è candidata a stare in alto, sta uscendo fuori dal tunnel, ma noi siamo il Fano. Vogliamo essere protagonisti”.

Potrebbe interessarti anche
 
 
 
 
 
 

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS