De Vecchis ricorre contro il Consiglio comunale del 31 dicembre

La seduta del 28 del mese era stata sospesa per mancanza del numero legale. Con la modalità adottata dal Comune sono sufficienti otto presenze per validare l’assemblea di fine anno

Giorgio De Vecchis del gruppo misto impugna la convocazione del Consiglio comunale del 31 dicembre: “Non può svolgersi”. Perché? “Perché si tratta della prosecuzione dell’assise del 28 dicembre, dove è mancato il numero legale dopo che sono stati approvati alcuni punti all’ordine del giorno”.

“E’ stata fatta la convocazione in seconda”, spiega De Vecchis. “Ma la seconda – aggiunge – è prevista nella prima. Si può convocare in seconda se la prima è andata deserta. Ma l’assemblea deserta non deve avere deliberato. Invece il 28 dicembre sono stati deliberati alcuni punti. Avrebbero dovuto indire una convocazione urgente entro 24 ore. Noi faremo ricorso”.

Con la modalità adottata per la convocazione (seduta deserta), saranno sufficienti otto consiglieri comunali per svolgere regolarmente i lavori. In questo modo l’amministrazione eviterebbe colpi di scena come il 28 dicembre (leggi qui).

Franco Cameli
Author: Franco Cameli

Potrebbe interessarti anche
 
 
 
 
 
 

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS